Categorie

QUESITO TECNICO
Dichiarazione di conformità di cantiere

~DVi chiedo gentilmente, un chiarimento, in merito all’invio della dichiarazione di conformità, e relativo pagamento del bollettino di trenta euro, per un impianto elettrico di cantiere, della durata di due tre mesi, per la ristrutturazione di un appartamento.
Faccio presente che l’impresa edile, e composta solamente dal titolare, senza lavoratori subordinati.
Nella maggior parte dei cantieri, il responsabile della sicurezza, ci richiede la dichiarazione di conformità da tenere in cantiere, e altre volte richiedono al titolare dell’impresa edile, anche l’invio del modulo di trasmissione e pagamento di un bollettino postale di trenta euro a favore dell’inail.

Giuseppe Scaduto DuePi Impianti Elettrici

~RSe per il cantiere (inteso come cantiere di cui all’ Allegato X del DLgs 81/08), ove sono presenti lavoratori dipendenti, viene realizzato un impianto elettrico di cantiere con le caratteristiche di  cui alla Norma CEI 64-8/7 Sezione 704, va rilasciata la relativa dichiarazione di conformità che deve essere trasmessa per l’omologazione dell’impianto all’INAIL secondo le procedure in vigore.

Comments ( 2 )

  • Santo

    L’INAIL non effettua l’omologazione dell’impianto elettrico e di messa a terra( la quale viene effettuata dal responsabile tecnico dalla ditta installatrice con il rilascio della DI.CO ) , bensì effettua la verifica a campione di cui al DPR 462/01 .

  • albert0

    Buongiorno,
    ma non si dovrebbe inviare la dichiarazione entro trenta giorni. Per cui se il cantiere è chiuso entro trenta giorni dalla messa in esercizio ovvero dall’avvio del cantiere nulla va inviato in quanto l’impianto al termine del cantiere non esiste piu.
    Graziel

Leave a Comment

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>