Categorie

QUESITO TECNICO
Differenziale generale a monte del quadro metallico

~DL’ispettore di un organismo abilitato richiede l’installazione di un differenziale generale a monte del quadro principale metallico posto a 2 metri dal contatore del distributore. La richiesta è legittima?

Carlo Manazza

~RPer la protezione contro i contatti indiretti la distanza tra contatore e quadro è ininfluente. Se l’interruttore generale su cui si attesta il cavo di collegamento (Def. Norma CEI 0-21) è un differenziale e il cavo di collegamento è della lunghezza strettamente necessaria ad effettuare la connessione ai terminali del dispositivo di protezione non serve il differenziale a monte (art. 413.2.4 Norma CEI 64-8). In caso contrario la richiesta del verificatore è legittima.

413.2.4 Condutture (parte commento)
I tratti di cavo compresi tra l’ingresso dell’alimentazione in un quadro metallico ed il dispositivo di protezione destinato alla protezione contro i contatti indiretti, si considerano idonei a soddisfare le prescrizioni del presente articolo, anche se sono sprovvisti di guaina non metallica o non sono installati in tubi protettivi od in canali isolanti, quando abbiano la lunghezza strettamente necessaria ad effettuare la connessione ai terminali del dispositivo di protezione.
Queste connessioni, se realizzate in accordo con le Norme del dispositivo di protezione e in accordo con le eventuali indicazioni di montaggio fornite dai costruttori del dispositivo di protezione e/o del quadro, consentono di ottenere l’isolamento richiesto.

Leave a Comment

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>