Categorie

Decreto 17 Settembre 2008 (Disciplina del mercato elettrico)

Approvazione delle modifiche al testo integrato della Disciplina del mercato elettrico.

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
Visto il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, ed in particolare l’art. 5, comma 1, che prevede che la Disciplina del mercato elettrico sia approvata dal Ministro delle attivita’ produttive, sentita l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito: Autorita);
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 19 dicembre 2003, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n. 301 del 30 dicembre 2003, recante «Approvazione del Testo integrato della Disciplina del mercato elettrico (di seguito: Disciplina del mercato). Assunzione della responsabilita’ del Gestore del mercato elettrico S.p.A. (di seguito: GME) relativamente al mercato elettrico»;
Visto il Testo integrato della Disciplina del mercato elettrico ed in particolare l’articolo 3.4, secondo cui il GME predispone proposte di modifica della Disciplina e le rende note, mediante pubblicazione, ai soggetti interessati e, tenuto conto delle osservazioni pervenute le trasmette, adeguatamente motivate, al Ministro delle attivita’ produttive per l’approvazione, sentita l’Autorita’;
Viste le modifiche alla Disciplina del mercato elettrico relative, tra l’altro, al mercato dei certificati verdi e all’avvio di un mercato a termine fisico dell’energia elettrica con obbligo di consegna, pubblicate sul sito internet del GME e trasmesse al Ministro dello sviluppo economico in data 20 maggio 2008, prot. GME-P0003811-02;
Vista la nota, prot. GME A00003184013, con cui il GME in data 21 aprile 2008 trasmette le osservazioni avanzate dagli operatori in sede di consultazione, con riferimento alle modifiche alla disciplina inerenti il mercato a termine fisico, inoltrate da questo Ministero all’Autorita’ con nota del 23 luglio 2008, prot. 6643; Vista la deliberazione 4 agosto 2008 PAS 4/08, con cui l’Autorita’,
nell’esprimere parere favorevole sulle proposte di modifica del Testo Integrato della Disciplina del mercato elettrico, di cui al punto precedente, ha formulato osservazioni sulla proposta, relativamente all’introduzione di un mercato a termine fisico dell’energia elettrica (di seguito: MTE), ed in particolare ha evidenziato che:
– gli operatori, nell’ambito della consultazione condotta dal GME hanno ritenuto utile l’introduzione di contratti a termine di durata pari o inferiore al mese, reputando invece come eccessivamente onerosi contratti di durata superiore, stante l’attuale sistema di garanzie; e che
– il sistema di garanzie proposto per il mercato a termine prevede la registrazione sulla piattaforma conti energia (di seguito: PCE) degli acquisti e delle vendite a termine e, pertanto, un’estensione del periodo di registrazione degli stessi aumenta l’esposizione finanziaria degli utenti di dispacciamento verso Terna ed aumenta conseguentemente il rischio sopportato da Terna senza che cio’ sia funzionale alla gestione dell’attivita’ di dispacciamento;
Considerato che l’Autorita’ nella citata delibera ha ritenuto che non sia opportuno aumentare la durata del periodo di registrazione rispetto a quanto attualmente previsto dalla deliberazione 111/2006 e ha ritenuto opportuno che il GME sviluppi soluzioni che consentano di ridurre i costi di transazione connessi alla negoziazione su MTE, con particolare riferimento ai sistemi di garanzie, in modo che detto mercato possa configurarsi come una piattaforma di contrattazione liquida di contratti di durata superiore al mese;
Considerato che la proposta di modifica della disciplina relativamente al mercato dei certificati verdi prevede il ruolo di controparte centrale del mercato attribuito al GME, eliminando il rischio di controparte attualmente esistente in capo agli operatori e comportando una semplificazione degli adempimenti amministrativo-contabili, e recepisce le osservazioni espresse dagli operatori nell’ambito nel processo di consultazione condotto dal GME;
Ritenuto che le modifiche complessivamente proposte dal GME al Testo integrato della Disciplina, relativamente all’avvio del mercato a termine, sono coerenti con l’esigenza dello sviluppo del mercato elettrico, introducendo la negoziazione di strumenti di copertura del rischio relativo al valore futuro dell’energia nell’ambito dei mercati regolamentati;
Ritenuto opportuno che siano individuate soluzioni che consentano la negoziazione di contratti di durata superiore al mese, senza che la stessa comporti un incremento dei costi di transazione, con particolare riferimento al sistema di garanzie, al fine dello sviluppo di un mercato a temine piu’ efficiente e maggiormente rispondente alle esigenze manifestate dagli operatori di settore;

Decreta:

Art. 1.
1. Le modifiche al testo integrato della Disciplina del mercato elettrico, trasmesse dal Gestore del mercato elettrico S.p.A. al Ministro dello sviluppo economico in data 20 maggio 2008 sono approvate, ai sensi dell’art. 3.4 del Testo integrato della medesima Disciplina. Si allega al presente decreto la versione integrale del Testo integrato della Disciplina del mercato elettrico.
2. Il Gestore del Mercato elettrico presenta al Ministero dello sviluppo economico proposte che consentano la riduzione dei costi di transazione su MTE, con particolare riferimento al sistema di garanzie, e la negoziazione di contratti di durata superiore al mese.
3. Il presente decreto entra in vigore il giorno 1° novembre 2008.
Roma, 17 settembre 2008
Il Ministro: Scajola

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.