Categorie

Cavi CPR: con il DLgs 106/17 cambia tutto!

Attenzione! Con la pubblicazione del decreto legislativo 16 giugno 2017 “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE.” cambia completamente lo scenario di applicazione del regolamento CPR.

In estrema sintesi, dal 9 agosto 2017, con l’entrata in vigore del documento  (che non considera affatto quanto contenuto nella Variante V4 alla Norma CEI 64-8), non saranno più ammessi cavi non CPR. Sono previste multe salatissime e sanzioni penali per costruttori, direttori dei lavori e dell’esecuzione o collaudatori. Rimane una serie di interrogativi irrisolti che applicando la legge non ci consentono di lavorare (tra tutte, non sono disponibili tutti cavi CPR necessari, ad esempio i cavi MT).

Vi chiediamo quindi di non considerare le risposte ai quesiti tecnici pubblicati finora, in quanto non aggiornati al nuovo decreto legislativo 106/17. Non ci resta che attendere chiarimenti ministeriali, o come spesso accade, una proroga per l’entrata in vigore del documento!

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.